0 0
Limoni fermentati

Limoni fermentati

La cosa che amo di più nell’arrivo della primavera è il nuovo calore dei raggi del sole.
Un sole da guardare, da sentire addosso, quel sole che colora i prati, che profuma i fiori, che suona la musica melodiosa del canto degli uccelli e del ronzio degli insetti.
Quel sole che ogni anno ti fa venire voglia di cambiare pelle.
Mia zia, che è davvero molto saggia, mi diceva sempre “nei mesi con la R non bisogna scoprirsi al sole”.
Succedeva più o meno tutti gli anni, tra la fine di marzo e la metà di aprile, mentro ero coricata in costume sulla sdraio del nostro giardino.  E io le dicevo: “Perché zia? Si sta così bene!”.
Lei sorridente mi rispondeva “Perché nei mesi con la R si prende il Raffreddore”.
E immancabilmente aveva ragione! Lei ha sempre ragione, ma questo è un altro discorso.
In ogni caso non era abbastanza per dissuadermi… ora di tempo ne è passato e mentre rincorro la più calorosa delle mie figlie con la felpa in mano, la voglia di sentire quel calore non è per niente diminuita!
Tornare a respirare dopo l’apnea dell’inverno, scrollarsi di dosso tutta l’umidità delle stagioni fredde, rivedere tutto a colori, è una sensazione bellissima.
Oggi la celebriamo con una ricetta che profuma e che ha il colore del sole.
Una ricetta che non si può gustare subito ma che fra qualche mese, quando magari questo sole sarà di nuovo lontano, ci ricorderà il suo calore e la sua meravigliosa energia.
I limoni sotto sale lattofermentati sono una tipica ricetta mediorientale e grazie al loro sapore acido e salato, possono essere utilizzati per insaporire tantissime pietanze, donandogli un tocco un po’ esotico e un gusto molto particolare. È anche un altro modo per sfruttare le numerose proprietà di questi agrumi, molto utili alla nostra salute. La fermentazione infatti è un processo che arricchisce di alimenti di nuovi gusti, sapori e consistenze, e allo stesso tempo ne esalta le virtù.
Buon sole di primavera a tutti!

 

Condividi sui social network:

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo URL
Pubblicata il 26 marzo 2018

  • 15 minuti + 4 mesi di fermentazione
  • Facile

Ingredienti

10-20 limoni biologici
sale grosso (marino integrale)
alloro o erbe o spezie

Ingredienti

Preparazione

1
Fatto

Lavate bene la buccia dei limoni e tagliateli. Potete tagliarli a spicchi oppure sempre a spicchi ma senza incidere fino in fondo in modo tale che il frutto rimanga intero.
Mettete un cucchiaio di sale grosso al centro di ciascun limone tagliato e riponetelo in un vaso pulito. Procedete fino a riempire il vaso. Poi aggiungete dell'acqua fino a coprirli.
Nel caso in cui aveste optato per gli spicchi preparate una salamoia al 15% (150 g di sale per ogni litro d'acqua). Non occorre farla bollire.
Chiudete il barattolo e lasciatelo fermentare per 4 mesi. Prossimamente vi proporremo tante gustose ricette con questa preparazione!

2 Commenti Nascondi commenti

Ciao Rita,
puoi usare i limoni fermentati in qualsiasi ricetta si sposi con il gusto acido e sapido, nei legumi (ottimi negli hummus), con i cereali, nelle insalate, nelle verdure crude e cotte, nelle creme di verdure e nel tajine…
Dovrai fare attenzione a regolarti con il sale perché i limoni sono molto salati, puoi sciacquarli un pò, puoi utilizzare solo la polpa oppure tutto insieme qualora il sapore amarognolo della buccia si sposi con le ricette che prepari e con i tuoi gusti.
All’inizio dovrai sperimentare un po’, ma avrai tante soddisfazioni!

Aggiungi commento

Iscriviti allanewsletter

Ricevei aggiornamenti e news riguardanti il nostro blog.



You have Successfully Subscribed!