0 0
Pane con pasta madre

Pane con pasta madre

012_panemanibimbiForse non vi abbiamo ancora detto che in famiglia siamo in sette, no, non abbiamo ancora animali domestici, stiamo parlando della nostra pasta madre!
Un vero e proprio essere vivente e in uno dei prossimi post vi spiegheremo come averne cura.
Grazie a lei sforniamo il nostro pane che è buono, sano e pieno di vita.
Quando facciamo il pane la nostra casa diventa ancora più accogliente, è un piacere sentire quel profumo delizioso che esce dalla cucina ed entra in tutte le stanze. I bimbi si divertono moltissimo a impastare.
Fare il pane è un rituale che parla d’amore e di dedizione, di piccoli gesti lenti fatti con cura e attenzione.
Gesti che ci riportano alla Terra, alla natura, al passato ma che se preservati possono essere il nostro futuro.
E se vi occorre un po’ di pasta madre, non esitate a contattarci, saremo lieti di donarvela!

Se non l’hai ancora fatto leggi anche il nostro post sulla pasta madre.

 

Condividi sui social network:

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo URL
Pubblicata il 31 agosto 2016

  • 6-8 ore (con lievitazione)
  • Medio

Ingredienti

150-200 g di pasta madre
500 g di farina integrale biologica macinata a pietra (o mix di farina di farro, grano duro, segale, orzo, avena, ecc.)
3 cucchiaini di sale
300 ml di acqua (circa)
Facoltativo: olio di oliva, semi (di girasole, lino, sesamo, papavero, zucca, ecc.), frutta secca, fiocchi, ecc.

Ingredienti

Preparazione

1
Fatto

Rinfrescate il lievito madre almeno 4-5 ore prima di impastare il pane (l’ideale sarebbe lasciar trascorrere il tempo di una notte).
Per prima cosa pesate la vostra pasta madre e preparate la farina in quantità pari al suo peso.
Sciogliete la pasta madre nel vasetto dove viene conservata aggiungendo dell’acqua tiepida (circa la metà del suo peso).
Versatela poi in un contenitore più ampio (quello in cui andrete a impastare) e aggiungete la farina.
Lasciate riposare la pasta madre a temperatura ambiente, coperta da un canovaccio.
Prelevate poi 150-200 g di pasta madre e conservatela in frigorifero per la panificazione successiva.
Utilizzate la parte rimanente per il vostro impasto.

2
Fatto

Sciogliete la pasta madre nell’acqua, poi cominciate ad aggiungere la farina. Dopo aver aggiunto circa metà farina, mettete il sale.
Aggiungete la restante metà della farina, lavorando a lungo l’impasto fino a ottenere un composto elastico e omogeneo.

3
Fatto

Riponete l’impasto in una ciotola coperta da un canovaccio umido e lasciate lievitare per 4-5 ore a temperatura ambiente, finché il volume dell’impasto non sarà raddoppiato.

4
Fatto

A questo punto rovesciate l’impasto su un tagliere infarinato e lavoratelo con le mani.
Una volta conferita al pane la forma desiderata (filone, pagnotta, ecc.) trasferitelo su una teglia infarinata.
Coprite la pagnotta con un canovaccio, per evitare che si formi la crosta in superficie, e lasciate riposare per circa un’ora.

5
Fatto

Subito prima di infornare incidete la superficie del pane con un coltello molto affilato. Potete eseguire dei tagli trasversali, a croce o a spiga di grano a seconda della forma del pane.
Fate bollire dell’acqua in un pentolino di acciaio che poi metterete nel forno per mantenere l’ambiente umido. Infornate in forno già caldo a 220 gradi, dopo 10 minuti abbassate la temperatura a 200 gradi e cuocete ancora per 30-40 minuti.

4 Commenti Nascondi commenti

Aggiungi commento

Iscriviti allanewsletter

Ricevei aggiornamenti e news riguardanti il nostro blog.



You have Successfully Subscribed!